Lifters

Registrati e diventa utente di LIFTERS, il forum del Bodybuilding!
Lifters

Ultimi argomenti

» presentazione
Gio Apr 11, 2013 12:17 am Da sardu

» allenamento a casa?
Mar Mar 26, 2013 5:53 pm Da sardu

» Mi presento
Mar Mar 26, 2013 3:14 pm Da sardu

» MR10 si rinizia ...ma come?
Ven Ago 31, 2012 5:49 pm Da MR10

» ciao
Ven Feb 17, 2012 9:24 pm Da gareth66

» Hola
Dom Ott 02, 2011 5:55 pm Da Mr.Ripped

» sono molto giovane u.u
Dom Lug 31, 2011 11:26 pm Da Cobra85

» Ciao!
Gio Giu 02, 2011 2:04 pm Da nett

» Aumento massa
Lun Mag 23, 2011 12:03 pm Da Soan

Agosto 2017

LunMarMerGioVenSabDom
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Calendario Calendario

allenamento a casa?

Gio Mar 18, 2010 4:15 pm Da elisaro

ciao a tutti...purtroppo ho poco tempo per la palestra tra lavoro e il mio bimbo....secondo voi si può fare un allenamento almeno buono anche a casa? mia sorella mi ha consigliato di munirmi di attrezzi "di qualità" (lei mi ha detto di guardare su http://attrezzature-fitness.it/accessori_fitness_e_giochi.html). altri consigli?tipo quanto allenamento fare? quale attrezzo comprare?

MR10 si rinizia ...ma come?

Ven Ago 31, 2012 5:49 pm Da MR10

Ciao a tutti sono nuovo del forum,
mi alleno da circa 3 anni,anche se l'ultimo fatto molto male e con poca costanza ,adesso ho deciso di riniziare per bene.Ho 22 anni sono alto 1.76 e peso 62kg.
Sono fermo ormai da un mese e da lunedì vorrei riniziare per bene..
ecco quello che avevo pensato di fare per ricominciare:(ovviamente ipertrofia)
3 sedute settimanali

a.Petto / Spalle / tricipiti



[ Lettura completa ]
Aumento massa

Lun Mag 23, 2011 12:03 pm Da Soan

Ciao a tutti, ho letto alcune discussioni legate allo sviluppo della massa, ma alcuni dubbi rimangono e li riassumo di seguito:

Ho capito che per sviluppare al meglio la massa (e comunque in generale) servono allenamento, riposo ed alimentazione, partendo da qui:

Allenamento: io mi alleno anche 5 volte a settimana da lunedì a venerdì, sabato e domenica vado a fare qualche chilometro di …

[ Lettura completa ]

I link amici di Lifters


    Vertice ONU sui cambiamenti climatici

    Condividere
    avatar
    MOSTMUSCULAR
    AMMINISTRATORE

    Numero di messaggi : 2575
    Reputazione : 60
    Punti : 2858
    Data d'iscrizione : 27.02.09

    Vertice ONU sui cambiamenti climatici

    Messaggio Da MOSTMUSCULAR il Mar Dic 08, 2009 12:31 pm

    COPENAGHEN - Dopo il via ufficiale ieri del vertice storico Onu sui cambiamenti climatici, a Copenaghen oggi si entra nel vivo delle decisioni tecniche che dovranno spianare la strada a ministri e capi di stato. Il nodo resta quello degli impegni sulla riduzione dei gas serra. L'obiettivo quello di limitare ai 2 gradi l'aumento di temperatura.

    E tutti guardano ai Paesi a economie emergenti. India, Cina e Brasile hanno annunciato un accordo con il quale si presentano a Copenaghen. Sul tavolo però soprattutto i finanziamenti proprio per i Paesi a economie emergenti che chiedono uno sforzo maggiore ai paesi ricchi. Si discute su una formula che prevede immediati e rapidi aiuti economici, anche se limitati nelle risorse, da affiancare a impegni più sostanziosi a medio termine.

    Lotta alla deforestazione e trasferimento di tecnologie gli altri due grandi capitoli di discussione a Copenaghen. E, in prospettiva, un accordo politicamente vincolante da tradurre nel 2010 in vincolo legale.

    La Cina chiede ai "Paesi sviluppati" presenti alla conferenza sul clima in corso a Copenaghen di "dimostrare la loro sincerità e la loro volontà politica" con "impegni concreti" e "trasferimenti di tecnologia" ai Paesi più poveri. Lo ha affermato oggi la portavoce del ministero degli esteri cinese Jiang Yu in una conferenza stampa a Pechino. La portavoce ha aggiunto che la Cina ritiene che "la chiave per il successo" della conferenza internazionale sul clima stia nel "seguire i principi stabiliti dal protocollo di Kyoto e dalla riunione di Bali", cioé quelli in base ai quali i Paesi più ricchi devono prendere impegni precisi e vincolati per agire contro il surriscaldamento del Pianeta. Jiang Yu ha confermato che il premier cinese Wen Jiabao parteciperà ai lavori della conferenza ma non ha precisato la data della sua partenza per la Danimarca.

    dell'inviata Elisabetta Guidobaldi

    COPENAGHEN - Ottimismo ma anche determinazione a sconfiggere gli ostacoli negazionisti e raggiungere l'obiettivo di un accordo con appelli accompagnati da immagini catastrofiche per toccare le coscienze di tutti. Si é aperto così, con una partenza forte ed in un'atmosfera concreta, il vertice Onu sul clima a Copenaghen, la 15/a Conferenza delle parti della Convenzione Onu sui cambiamenti climatici (Cop15). Una riunione definita 'storica' vista la grande folla che è confluita nella capitale danese e viste anche le aspettative legate a questo maxi-vertice.

    Nelle stesse ore India, Cina e Brasile annunciano una coalizione per portare a Copenaghen una bozza per instradare il negoziato. E questo sicuramente dà nuova linfa di speranza alla Conferenza. Dal canto suo l'Italia chiede vincoli per tutti. Su tutto ancora l'ombra del 'climagate' respinto con forza dal presidente del gruppo intergovernativo di scienziati (Ipcc), il nobel Rajendra Pachauri. Ecco la mappa della prima giornata di un vertice che culminerà il 18 dicembre:

    - CINA-INDIA-BRASILE: India, Cina e Brasile hanno raggiunto un accordo di massima per operare insieme nel negoziato sui tagli alle emissioni di CO2 durante il Vertice di Copenaghen, ha riferito a New Delhi il ministro per l'Ambiente indiano, Jairam Ramesh secondo il quale c'é una bozza che deve servire ad incanalare il negoziato";

    - 'HOPENAGHEN' E LE SPERANZE PER LE GENERAZIONI FUTURE: Le speranze dell'umanità partono proprio da Copenaghen. Lo ha detto a chiare parole il premier danese Lars Loekke Rasmussen: " L'umanità speranzosa guarda alla conferenza di Copenaghen come l'ultima possibilità per bloccare il riscaldamento globale: per questo, nelle prossime due settimane, la capitale danese sarà agli occhi del mondo 'Hopenaghen', 'il porto della speranza'". "Possiamo cambiare e dobbiamo cambiare". Chiamo tutti "a contribuire, a essere realistici e flessibili";

    - SUDAFRICA: disponibilile a rallentare del 34% entro il 2020 e del 42% entro il 2025 la crescita delle emissioni dei gas serra, a patto che ciò avvenga nel quadro di un accordo internazionale e di aiuti finanziari e tecnologici da parte dei paesi più sviluppati;

    - ITALIA: "Un accordo che sia vincolante per tutti, perché non è possibile che sia accolto soltanto da alcuni, magari Europa e Stati Uniti, e da altri no". Lo ha detto il ministro degli Esteri Franco Frattini sottolineando che "siamo tutti nella stessa barca: è ovvio che dobbiamo far sì che l'accordo sia ambizioso, vincolante e globale. Ma è evidente che non è accettabile che sia per alcuni un suggerimento e per altri un obbligo";

    - VIDEO-SHOCK: Le future generazioni pagheranno i disastri climatici. Serve un accordo globale. Lo chiedono i bambini. E in un video-shock proprio una bimba si sveglia in un deserto con la terra che si spacca e le onde che la travolgono e chiede: per favore, salvate il Pianeta;

    - CLIMAGATE: è arrabbiato il nobel per la pace, Rajendra Pachauri, indiano, presidente del gruppo intergovernativo di scienziati (Ipcc). Arrabbiato per le email 'rubate' dal Cru dell' East Anglia University nel Regno Unito. Pachauri ha parlato di un tentativo di screditare un lavoro "trasparente e obiettivo" su più di 21 anni con dati provenienti da tutto il pianeta e registrati da tantissimi organismi scientifici indipendenti. E il rappresentante italiano focal point Ipcc, Sergio Castellari ha rimarcato che queste email email personali di scienziati risalenti anche a 10 anni fa "non cambiano una virgola della solidità scientifica dei dati";

    - CITTA' BLINDATA: eccezionali le misure di sicurezza. Le forze di polizia sono pronte a ogni evenienza. Un ex deposito di birra trasformato in enorme carcere provvisorio; leggi ad hoc per dare più poteri alle forze dell'ordine; cani anti-bomba forniti da Svezia e Germania e sguinzagliati attorno al Bella Center, sede del vertice; cannoni ad acqua in dotazione alla polizia: Copenaghen, nelle due settimane in cui ospiterà la quindicesima conferenza dell'Onu sul clima, sarà letteralmente blindata in caso di manifestazioni;

    - SONDAGGIO: La grande maggioranza degli italiani, l'85%, è pronta a cambiare il suo stile di vita e a ridurre i consumi per contribuire alla riduzione delle emissioni di gas nocivi nell'ambiente. E' quanto emerge da un sondaggio realizzato dall'istituto Ifop per il quotidiano francese Le Monde secondo il quale le persone intervistate pensano inoltre che il summit di Copenaghen porterà solo ad un accordo di facciata (75% dei francesi, 60% degli italiani e dei polacchi, 49% degli americani e 61% dei giapponesi).

    - I NUMERI DEL MAXI-VERTICE: 192 i paesi rappresentati, 15.000 i delegati accolti al Bella Center (ma le richieste hanno superato più del doppio arrivando a 34.000), 3.500 i giornalisti ma soprattutto saranno 110 i capi di stato e di governo che arriveranno a Copenaghen negli ultimi due giorni dei lavori, quando si dovranno prendere le decisioni.

    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2009/12/04/visualizza_new.html_1623960513.html


    _________________


    Remember In ricordo del nostro idolo

    stefanopunk ha scritto:Certe volte sono costretto a usare TARANTINO per SODDISFARMI più velocemente
    avatar
    MOSTMUSCULAR
    AMMINISTRATORE

    Numero di messaggi : 2575
    Reputazione : 60
    Punti : 2858
    Data d'iscrizione : 27.02.09

    Re: Vertice ONU sui cambiamenti climatici

    Messaggio Da MOSTMUSCULAR il Mar Dic 08, 2009 12:35 pm

    Ormai è da 20 anni (se non più) che ciclicamente tornano questi problemi sull'inquinamento,deforestazione,ecc... e non si è mai riusciti a trovare una soluzione definitiva.
    Adesso troveranno qualche espediente per ridurre l'inquinamento,i gas serra ecc.. e fra 10 anni la situazione sarà peggio di come è ora perchè anche diminuendo l'inquinamento continueremo a danneggiare il nostro pianeta come abbiamo fatto fino ad ora e faranno un altro vertice cercando di sensibilizzare la popolazione facendo magari vedere video di ghiacciai che si sciolgono,tsunami,radiazioni solari,effetto serra,.....sempre la stessa storia.
    E' inutile curare un male così grosso con delle caramelline perchè sposti solo leggermente più avanti il momento del collasso. Se non si prendono decisioni vere e utili alla causa fra 50-100 anni dovremo girare con le mascherine contro i gas tossici e con delle speciali tute per proteggerci dalle radiazioni solari che la nostra atmosfera ormai distrutta non riesce più a schermare.


    _________________


    Remember In ricordo del nostro idolo

    stefanopunk ha scritto:Certe volte sono costretto a usare TARANTINO per SODDISFARMI più velocemente
    avatar
    Tarantino
    WebMaster

    Numero di messaggi : 2215
    Età : 31
    Località : Taranto
    Misure : Non le sò, ma sono il più grosso, il più bello, il più dotato ed il più perfetto del forum!
    Reputazione : 22
    Punti : 1667
    Data d'iscrizione : 13.11.08

    Re: Vertice ONU sui cambiamenti climatici

    Messaggio Da Tarantino il Mar Dic 08, 2009 12:39 pm

    e l'inventore dell'auto elettrica più efficente del mondo, scomparve misteriosamente...non cambia nulla xchè i potenti non vogliono che cambi nulla.


    _________________
    http://forzearmate.forumattivo.com/portal.htm

    avatar
    MOSTMUSCULAR
    AMMINISTRATORE

    Numero di messaggi : 2575
    Reputazione : 60
    Punti : 2858
    Data d'iscrizione : 27.02.09

    Re: Vertice ONU sui cambiamenti climatici

    Messaggio Da MOSTMUSCULAR il Mar Dic 08, 2009 12:44 pm

    Tarantino ha scritto:e l'inventore dell'auto elettrica più efficente del mondo, scomparve misteriosamente...non cambia nulla xchè i potenti non vogliono che cambi nulla.

    Vero.
    Basta vedere quel potente arabo che esigeva un pagamento dagli stati europei nel caso si interrompesse la richiesta (e quindi la vendita) del petrolio per fare spazio a mezzi meno inquinanti.

    Ma poi in ogni caso siamo 6 miliardi di persone e ci vuole un'azione massiccia per cambiare le cose. E' come la storia del vaccino per la suina (la più grande bufala e fregatura mai esistita nel campo medico-farmaceutico): hanno comprato le dosi di vaccino per coprire meno di 1/10 della popolazione e inoltre il vaccino è stato somministrato in ritardo quindi non ha avuto che un minimo impatto sul picco epidemico. Se vuoi fare una cosa decisa devi coinvolgere la maggior parte degli abitanti del pianeta e un vertice ONU dove si riuniscono quelli che grazie alle fabbriche inquinanti guadagnano miliardi al giorno non è una buona soluzione


    _________________


    Remember In ricordo del nostro idolo

    stefanopunk ha scritto:Certe volte sono costretto a usare TARANTINO per SODDISFARMI più velocemente
    avatar
    Tarantino
    WebMaster

    Numero di messaggi : 2215
    Età : 31
    Località : Taranto
    Misure : Non le sò, ma sono il più grosso, il più bello, il più dotato ed il più perfetto del forum!
    Reputazione : 22
    Punti : 1667
    Data d'iscrizione : 13.11.08

    Re: Vertice ONU sui cambiamenti climatici

    Messaggio Da Tarantino il Mar Dic 08, 2009 1:02 pm

    Sevuoi una cosa in grande, come sempre, ci vuole l'appoggio dei potenti...ed i proprietari dei pozzi petroliferi, mai e poi mai si daranno la zappa sui piedi.

    Poi, se vogliamo parlare di misure preventive degli arabi in Basilicata, che è il più grande deposito di petrolio d'Europa, bene...parliamone.
    Parliamo anche dei proprietari di pozzi che hanno comprato catene d'hotel di lusso in Italia ed in Europa x prevenire eventuali crisi....crisi appunto, non ribaltamenti.


    _________________
    http://forzearmate.forumattivo.com/portal.htm


    Contenuto sponsorizzato

    Re: Vertice ONU sui cambiamenti climatici

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Lun Ago 21, 2017 3:03 pm