Lifters

Registrati e diventa utente di LIFTERS, il forum del Bodybuilding!
Lifters

Ultimi argomenti

» presentazione
Gio Apr 11, 2013 12:17 am Da sardu

» allenamento a casa?
Mar Mar 26, 2013 5:53 pm Da sardu

» Mi presento
Mar Mar 26, 2013 3:14 pm Da sardu

» MR10 si rinizia ...ma come?
Ven Ago 31, 2012 5:49 pm Da MR10

» ciao
Ven Feb 17, 2012 9:24 pm Da gareth66

» Hola
Dom Ott 02, 2011 5:55 pm Da Mr.Ripped

» sono molto giovane u.u
Dom Lug 31, 2011 11:26 pm Da Cobra85

» Ciao!
Gio Giu 02, 2011 2:04 pm Da nett

» Aumento massa
Lun Mag 23, 2011 12:03 pm Da Soan

Marzo 2017

LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Calendario Calendario

allenamento a casa?

Gio Mar 18, 2010 4:15 pm Da elisaro

ciao a tutti...purtroppo ho poco tempo per la palestra tra lavoro e il mio bimbo....secondo voi si può fare un allenamento almeno buono anche a casa? mia sorella mi ha consigliato di munirmi di attrezzi "di qualità" (lei mi ha detto di guardare su http://attrezzature-fitness.it/accessori_fitness_e_giochi.html). altri consigli?tipo quanto allenamento fare? quale attrezzo comprare?

MR10 si rinizia ...ma come?

Ven Ago 31, 2012 5:49 pm Da MR10

Ciao a tutti sono nuovo del forum,
mi alleno da circa 3 anni,anche se l'ultimo fatto molto male e con poca costanza ,adesso ho deciso di riniziare per bene.Ho 22 anni sono alto 1.76 e peso 62kg.
Sono fermo ormai da un mese e da lunedì vorrei riniziare per bene..
ecco quello che avevo pensato di fare per ricominciare:(ovviamente ipertrofia)
3 sedute settimanali

a.Petto / Spalle / tricipiti



[ Lettura completa ]
Aumento massa

Lun Mag 23, 2011 12:03 pm Da Soan

Ciao a tutti, ho letto alcune discussioni legate allo sviluppo della massa, ma alcuni dubbi rimangono e li riassumo di seguito:

Ho capito che per sviluppare al meglio la massa (e comunque in generale) servono allenamento, riposo ed alimentazione, partendo da qui:

Allenamento: io mi alleno anche 5 volte a settimana da lunedì a venerdì, sabato e domenica vado a fare qualche chilometro di …

[ Lettura completa ]

I link amici di Lifters


    Ancora sull'influenza: ridicoli

    Condividere
    avatar
    MOSTMUSCULAR
    AMMINISTRATORE

    Numero di messaggi : 2575
    Reputazione : 60
    Punti : 2858
    Data d'iscrizione : 27.02.09

    Ancora sull'influenza: ridicoli

    Messaggio Da MOSTMUSCULAR il Gio Set 10, 2009 1:52 pm

    Chi ha paura dell'influenza A?


    A scuola niente baci in un liceo di Roma, disinfettante a ruba nelle farmacie, richieste di vaccino da parte dei pendolari: la psicosi da contagio tra allarmi e allarmismi


    Allarme sì, allarme no, allarme forse. Quanto e come l'influenza A colpirà nel nostro Paese, si vedrà nelle prossime settimane e nei prossimi mesi. Nel frattempo, si è già visto di tutto: pendolari che chiedono di entrare di diritto nel primo gruppo dei vaccinati, insieme a medici e infermieri; uomini che indossano i guanti di lattice per portare la bara della prima povera vittima italiana; disinfettante in gel andare letteralmente a ruba nelle farmacie ed essere ormai praticamente introvabile; medici di famiglia oberati dalle chiamate "preventive" dei pazienti.

    D'altra parte, difficile mantenere la calma quando in un mese si è sentito dire tutto e il contrario di tutto: "L'apertura delle scuole slitta, anzi no" (con il giallo della dichiarazione dei pediatri italiani che faceva intendere la loro propensione a un rinvio, poi ritrattata in seguito a mille polemiche); "Il vaccino pronto a gennaio, anzi a novembre" (ma come - si chiedevano i più - se ovunque c'è scritto che il picco si raggiungerà a fine autunno, che me ne faccio dell'immunità dopo Natale?); "Una pandemia, anzi un'influenza stagionale come le altre" (dunque antivirali o latte con il miele?).

    E mentre arriva l'ultima trovata, perfetta per il rientro in classe - in un liceo di Roma il preside ha vietato baci e abbracci tra gli studenti a partire da ottobre per evitare il contagio - nelle ultime 24 ore in Europa si sono registrati 399 nuovi casi di influenza A/H1N1, in Italia finora 2.058 casi e una vittima. Ministri e autorità d'altro canto non fanno che ripetere "È tutto sotto controllo", ignorando forse quanto sia ansiogena questa affermazione.

    E se, nonostante il controllo, la situazione dovesse precipitare? Si parla di un "piano d'intervento", di vacanze natalizie più lunghe del solito, di scorte di antivirali, di percorsi dedicati negli ospedali. Niente a che vedere - si spera - con il piano messo a punto dal governo francese per far fronte a un'eventuale pandemia: una serie di misure emergenziali che limiterebbero fortemente - secondo "liberation"- le libertà dei cittadini. Alla peggio qui ci si potrà affidare a San Gennaro sperando che quest'anno faccia il miracolo: attenzione, però, a non baciare la teca col sangue del santo.

    http://dilatua.libero.it/attualita/chi-ha-paura-dell-influenza-a-bl8374.phtml

    hahahahahahaha Prima dilagavano notizie che portavano la gente alla psicosi per una patologia con rischi minimi (da noi praticamente assenti): si leggevano di centinaia di morti e migliaia di contagiati,la gente che girava con le mascherine per paura del contagio (ma dove? solo sui giornali si leggevano queste cose,nella realtà era tutto il contrario),si leggeva che i ministri della sanità e i luminari della medicina avevano suggerito la posticipazione dell'apertura delle scuole (notizia poi smentita una settimana dopo guarda caso),tutti presi dall'idea di accaparrarsi più vaccini possibili (manco ci fosse la peste nera). Adesso invece si legge che probabilmente il virus è meno pericoloso del previsto,che i contagiati non saranno quelli delle stime fatte (ho letto anche un 50-60% degli italiani).
    Ridicoli è dire poco: stanno passando da un'inutile terrorismo mediatico ad un altrettanto inutile eccesso di rassicurazione (proprio adesso poi che con l'avvicinarsi dell'inverno il rischio di contagio aumenterà esponenzialmente). Mi chiedo chi controlli la pubblicazione di certe notizie....anche Topo Gigio potrebbe fare il direttore giornalistico a questo punto (con tutto il rispetto per il topo più amato dai bambini)....


    _________________


    Remember In ricordo del nostro idolo

    stefanopunk ha scritto:Certe volte sono costretto a usare TARANTINO per SODDISFARMI più velocemente
    avatar
    stefanopunk

    Numero di messaggi : 808
    Età : 29
    Località : ragusa-milano
    Misure : LONG SKY.
    Reputazione : 18
    Punti : 704
    Data d'iscrizione : 20.12.08

    Re: Ancora sull'influenza: ridicoli

    Messaggio Da stefanopunk il Gio Set 10, 2009 5:03 pm

    MOSTMUSCULAR ha scritto:Chi ha paura dell'influenza A?

    io.
    avatar
    MOSTMUSCULAR
    AMMINISTRATORE

    Numero di messaggi : 2575
    Reputazione : 60
    Punti : 2858
    Data d'iscrizione : 27.02.09

    Re: Ancora sull'influenza: ridicoli

    Messaggio Da MOSTMUSCULAR il Gio Set 10, 2009 6:40 pm

    stefanopunk ha scritto:
    MOSTMUSCULAR ha scritto:Chi ha paura dell'influenza A?

    io.

    Davvero? :_:sssc:

    Scherzi a parte il vaccino se ce ne sarà la possibilità probabilmente lo farò ma solo per cautelarmi al 100 % (poi magari il virus muta e il vaccino serve a poco) ma non vedo come allo stato attuale delle cose possano esserci problemi da noi: molti contagiati sono persone che hanno viaggiato in paesi a richio,la mortalità è molto bassa (minore della classica influenza stagionale ma anche qua i giornali sparano a caso visto che i morti dell'influenza stagionale si contano alla fine della stagione "pericolosa" mentre per ora il pericolo di contagio per questa influenza è al minimo visto che siamo in estate). Siamo giovani sani senza particolari problemi di salute....posso capire un 90enne che è ridotto a un colabrodo o chi ha gravi problemi di asma o chi lavora in ambienti molto a rischio ma io francamente che a parte in palestra non mi muovo mai da casa non vedo come possa contagiarmi (il rischio di contagio per me è prossimo allo 0)


    _________________


    Remember In ricordo del nostro idolo

    stefanopunk ha scritto:Certe volte sono costretto a usare TARANTINO per SODDISFARMI più velocemente
    avatar
    stefanopunk

    Numero di messaggi : 808
    Età : 29
    Località : ragusa-milano
    Misure : LONG SKY.
    Reputazione : 18
    Punti : 704
    Data d'iscrizione : 20.12.08

    Re: Ancora sull'influenza: ridicoli

    Messaggio Da stefanopunk il Gio Set 10, 2009 9:49 pm

    sinceramente non mi fido: non ho capito se dicono che è un virus pippa per tranquillizzarci e non far andare la gente nel panico o è realmente cosi...per quel che ne ho esiste un ceppo più raro ma molto più agrressivo che attacca i polmoni.

    per il resto io prendo la metro tutti i giorno e in una vagone la mattina alle otto ci saranno 100-150 persone capirai che le possibipiltà di contaggio (pem) si impennano!
    avatar
    MOSTMUSCULAR
    AMMINISTRATORE

    Numero di messaggi : 2575
    Reputazione : 60
    Punti : 2858
    Data d'iscrizione : 27.02.09

    Re: Ancora sull'influenza: ridicoli

    Messaggio Da MOSTMUSCULAR il Gio Set 10, 2009 10:35 pm

    stefanopunk ha scritto:sinceramente non mi fido: non ho capito se dicono che è un virus pippa per tranquillizzarci e non far andare la gente nel panico o è realmente cosi...per quel che ne ho esiste un ceppo più raro ma molto più agrressivo che attacca i polmoni.

    I giornali non ci guadagnano niente a tranquillizzarti: le vendite si impennano quando le notizie riguardano il pericolo di tante persone (cataclismi naturali,epidemie,morte di persone oltremodo famose.....). Se volevano tranquillizzarti non avrebbero scritto per 3 mesi notizie esageratamente drammatiche su questa influenza. Evidentemente o si sono resi conto da soli o qualcuno glielo ha fatto notare che troppo allarmismo rischiava solo di far degenerare la situazione in una psicosi generalizzata e incontrollata (specialmente adesso che arriva l'inverno).


    stefanopunk ha scritto:per il resto io prendo la metro tutti i giorno e in una vagone la mattina alle otto ci saranno 100-150 persone capirai che le possibipiltà di contaggio (pem) si impennano!

    In questo caso le possibilità si impennano è vero anche perchè nella metro non sai mai che gente c'è (da rispettabilissime persone direttori di aziende a mezzi immigrati che dormono in mezzo ai topi e all'immondizia) ma per ora bastano le normali norme igieniche: lavarsi le mani,evitare di stare a contatto troppo ravvicinato con le persone.... Altrimenti si arriva a quello a cui si stava arrivando qualche mese fa quando la gente correva in farmacia a fare scorta di antibiotici anche se stava bene e giustamente è stata bloccata la vendita da parte delle farmacie per evitare veri e seri problemi


    _________________


    Remember In ricordo del nostro idolo

    stefanopunk ha scritto:Certe volte sono costretto a usare TARANTINO per SODDISFARMI più velocemente
    avatar
    MOSTMUSCULAR
    AMMINISTRATORE

    Numero di messaggi : 2575
    Reputazione : 60
    Punti : 2858
    Data d'iscrizione : 27.02.09

    Re: Ancora sull'influenza: ridicoli

    Messaggio Da MOSTMUSCULAR il Mer Set 16, 2009 3:23 pm

    La suina? E’ meno contagiosa dell’influenza di stagione

    Chi segue questo blog sa che non ho mai creduto all’allarme sull’influenza suina, ora i rapporti delle autorità sanitarie svizzere, di un centro studi come Stratfor, di infettivologi di numerose università, addirittura del Ministero italiano della Sanità dimostrano che gli allarmismi degli ultimi sei mesi erano ingiustificati. Infatti:

    - I sintomi del virus A H1N1 sono paragonabili a quelli di una normale influenza stagionale.

    - In Australia, dove l’inverno sta per finire e dove dunque il picco è già stato raggiunto, il numero dei contagiati è risultato inferiore a quello paventato qualche mese fa. Anche in Italia le stime sono state abbassate.

    - L’influenza A H1N1 è meno aggressiva di quella stagionale e ha un tasso morttalià inferiore. Sapevate che in Italia ogni anno l’influenza stagionale, contagia dieci milioni di persone, ne uccide 8mila? In Italia si stima che poche centinaia moriranno per la suina e non si tratta di persone sane, ma di persone già gravemente malate o con carenze al sistema immunitario.

    - La maggior parte delle persone sin qui contagiate è guarita senza assumere medicamenti antivirali. Per la maggioranza delle persone l’influenza A H1N1 non dovrebbe quindi costituire un problema. La vaccinazione collettiva è ingiustificata e verosimilmente più dannosa della suina.

    Eppure il panico continua a diffondersi, fino a provocare vere e proprie psicosi, a vantaggio delle case farmaceutiche e dei produttori di disinfettanti. La scuola dei miei figli, ad esempio, raccomanda agli allievi di lavarsi le mani tre volte al giorno con l’amuchina.

    Insisto: non fatevi ingannare dallo spin sulla suina…

    http://blog.ilgiornale.it/foa/2009/09/15/la-suina-e-meno-contagiosa-dellinfluenza-di-stagione/

    Qualcuno che non ha perso il senno per questa influenza c'è allora Very Happy


    _________________


    Remember In ricordo del nostro idolo

    stefanopunk ha scritto:Certe volte sono costretto a usare TARANTINO per SODDISFARMI più velocemente
    avatar
    MOSTMUSCULAR
    AMMINISTRATORE

    Numero di messaggi : 2575
    Reputazione : 60
    Punti : 2858
    Data d'iscrizione : 27.02.09

    Re: Ancora sull'influenza: ridicoli

    Messaggio Da MOSTMUSCULAR il Lun Set 21, 2009 9:55 am

    Nei prossimi mesi saranno almeno 12 milioni gli italiani con l'influenza
    Ore 21,30 : va fatta una precisazione: fonti ospedaliere nel confermare il decesso della donna a causa del virus H1N1 assimilano il caso di Messina a quello di di Napoli. Il virus, infatti, si è inserito in un quadro clinico più complesso.La donna, infatti era affetta da broncopolmonite da diverso tempo. L'influenza A, pertanto, la si può considerare una concausa. La donna aveva contratto il virus da alcuni parenti di ritorno da una vacanza in Inghilterra.

    *********************************

    I casi accertati in Italia di influenza A sono 2.400. Quelli più gravi sono 5. I pazienti sono ricoverati in prognosi riservata negli ospedali di Monza, Firenze, Cesena, Mantova e Roma. Ma sono pronte anche le previsioni statistiche su quanti italiani nei prossimi mesi contrarranno l'influenza stagionale e quella A del virus H1N1. Secondo gli esperti è altamente probabile che superino quota 12 milioni. Il numero delle vittime potrebbe variare fra 12 mila e 48 mila. Per dare l'idea, l'inverno scorso, a causa dell'influenza sono morte almeno 5 mila persone. Si tratta di un numero molto probabilmente assai inferiore alla realtà perchè spesso si attribuiscono le cause della morte ( soprattutto nelle persone molto anziane ) ad altri fattori. Viceversa , se il virus H1N1 dovesse risultare particolarmente aggressivo, i contagiati potrebbero salire a 23 milioni e il numero delle vittime potrebbe sfiorare le 100 mila unità. Ma questo scenario viene dipinto come " molto improbabile ".

    ****************************

    Si registra in Italia la seconda vittima del virus H1 N1. A Messina oggi pomeriggio è deceduta una donna di 46 anni che era ricoverata dal 30 agosto scorso. Se nel caso della prima vittima, un 51enne napoletano, il virus H1N1 è stato una concausa, il paziente, infatti , era affetto da altre malattie in questa circostanza l'influenza A è stata la causa della morte della paziente. La donna, infatti, in seguito al virus era stata colpita da broncopolmonite e accusava problemi respiratori. Nelle ultime ore le sue condizioni erano peggiorate ed era tenuta in coma farmacologico. Oggi pomeriggio il decesso, come detto, il secondo nel nostro paese.


    2 persone morte in 3 mesi....di cui una perfettamente sana (? ci vogliamo credere veramente ai nostri cari amici giornalisti?). In ogni caso in quasi 24 anni di vita non ricordo malattia che abbia fatto così poche vittime in così tanto tempo: pure la famigerata zanzara tigre (che anch'essa avrebbe dovuto uccidere migliaia di persone) in 3 mesi aveva causato più morti. Ora la psicosi aumenterà ulteriormente perchè quando la gente leggerà e sentirà per giorni la notizia che una persona sana è morta per complicanze rarissime (dicono i medici) della suina avranno tutti paura di rimanere vittime di queste complicanze che probabilmente avranno un'incidenza inferiore all'1%


    _________________


    Remember In ricordo del nostro idolo

    stefanopunk ha scritto:Certe volte sono costretto a usare TARANTINO per SODDISFARMI più velocemente
    avatar
    stefanopunk

    Numero di messaggi : 808
    Età : 29
    Località : ragusa-milano
    Misure : LONG SKY.
    Reputazione : 18
    Punti : 704
    Data d'iscrizione : 20.12.08

    Re: Ancora sull'influenza: ridicoli

    Messaggio Da stefanopunk il Lun Set 21, 2009 12:44 pm

    inizi ad avere un po paura?
    avatar
    MOSTMUSCULAR
    AMMINISTRATORE

    Numero di messaggi : 2575
    Reputazione : 60
    Punti : 2858
    Data d'iscrizione : 27.02.09

    Re: Ancora sull'influenza: ridicoli

    Messaggio Da MOSTMUSCULAR il Lun Set 21, 2009 1:10 pm

    stefanopunk ha scritto:inizi ad avere un po paura?

    Io stamattina avrei mandato una lettera o mail al giornale dove ho letto questa notizia (non faccio nomi ovviamente)per fargli sapere il mio totale disappunto sulla modalità per niente intelligente con cui vengono scritte e divulgate certe notizie. Anzi ti dirò di più: questa notizia era in seconda pagina e dopo averla letta ho chiuso direttamente il giornale perchè a mio avviso chi scrive certe cose non è meritevole di essere letto (lo faccio sempre quando leggo certe stupidaggini o quando c'è poca coerenza con quello che scrivono nei giorni precedenti). L'informazione dovrebbe appunto informare razionalmente e consapevolmente il lettore e non spaventarlo per cercare di aumentare le vendite. E' una cosa che non sopporto minimamente


    _________________


    Remember In ricordo del nostro idolo

    stefanopunk ha scritto:Certe volte sono costretto a usare TARANTINO per SODDISFARMI più velocemente
    avatar
    MOSTMUSCULAR
    AMMINISTRATORE

    Numero di messaggi : 2575
    Reputazione : 60
    Punti : 2858
    Data d'iscrizione : 27.02.09

    Re: Ancora sull'influenza: ridicoli

    Messaggio Da MOSTMUSCULAR il Lun Set 21, 2009 1:12 pm

    p.s.: finchè il virus di questa influenza non muterà in un virus molto più aggressivo il livello di pericolosità con cui considererò la suina sarà 5 visto che per dove vado io e per le persone con cui sto in contatto il rischio che corro di prendermela è prossimo allo zero (e visto che il decorso della malattia e benigno e relativamente poco fastidioso)


    _________________


    Remember In ricordo del nostro idolo

    stefanopunk ha scritto:Certe volte sono costretto a usare TARANTINO per SODDISFARMI più velocemente
    avatar
    MOSTMUSCULAR
    AMMINISTRATORE

    Numero di messaggi : 2575
    Reputazione : 60
    Punti : 2858
    Data d'iscrizione : 27.02.09

    Re: Ancora sull'influenza: ridicoli

    Messaggio Da MOSTMUSCULAR il Mar Set 22, 2009 12:02 pm

    Vediamo se riesco a convincere Stefano che i possibili effetti collaterali (per lo più sconosciuti)del vaccino sono più pericolosi dell'influenza stessa che al più ti fa stare a letto per 6-7 giorni.


    Anche se ormai è una prassi varare leggi incostituzionali cito l’Articolo 32 della Costituzione della Repubblica Italiana:

    “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.

    Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.”


    Riporto ora una parte di un articolo tratto da La Repubblica:

    La pandemia di nuova influenza “non si può fermare e tutti i Paesi avranno bisogno del vaccino“. Marie-Paule Kieny, direttore Initiative for Vaccine Research dell’Oms, fotografa così la prima conclusione raggiunta dal comitato di esperti di vaccini dell’Oms e da un nuovo comitato di specialisti dell’influenza, creato dopo la notizia della comparsa dei primi focolai.
    “A questo punto occorre adattare la strategia di contrasto alle situazioni nazionali, tenendo presente comunque la necessità di immunizzare gli operatori sanitari per garantire l’assistenza alla popolazione nel corso della prossima stagione influenzale, in autunno”.


    Nessuno ricorda tuttavia che un allarme per l’influenza suina ci fu già nel 1976 negli USA.

    Questo ceppo influenzale appariva stranamente molto simile alla pericolosa spagnola del 1918: una coincidenza che finì per creare il panico soprattutto negli Stati Uniti. La domanda da porsi è infatti: dove e come si diffuse questo terribile virus? La risposta è semplicissima: come già fu per la Spagnola (i cui primi casi furono riscontrati a Fort Riley in Kansas), anche la febbre suina del ‘76 nacque all’interno di una base dell’esercito americano nel New Jersey, Fort Dix. Una recluta morì appena dopo aver avvertito i sintomi dell’influenza nel gennaio 1976, ed altre quattro furono colpite da questa intensa forma di influenza. La concomitanza di un’altra influenza stagionale che durò sino al marzo del ‘76, indusse il Presidente Ford ad ordinare la vaccinazione di massa negli Stati Uniti. Il programma di immunizzazione cominciò il 1 ottobre 1976 e fino all’11 ottobre era stato vaccinato circa un terzo della popolazione (il 24%). Fu allora che tre anziani morirono a causa degli effetti collaterali del vaccino.

    La notizia si diffuse ma nonostante tutto solo il 16 dicembre la vaccinazione fu bloccata: il 33% della popolazione era stata vaccinata. Più di 500 furono i casi di sindromi di paralisi neuromuscolari, più di 25 i morti, quasi 4000 le richieste di danni avanzate alla Pubblica Amministrazione da privati cittadini che avevano subito il vaccino. E l’influenza scomparve nello stesso nulla dal quale era sopraggiunta L’11 aprile 1979 la CBS nella sua famosissima trasmissione “60 Minutes” affrontò la questione della vaccinazione di massa e le sue conseguenze sulla salute pubblica.Poniamoci una domanda a caso: chi era il Capo di Gabinetto del Presidente Ford? E chi il Vice Capo di Gabinetto? Non avete indovinato? Rispondo subito: erano un tal Donald Rumsfeld ed un altro tal Dick Cheney. Ma che casualità!

    Torinamo ad oggi. I morti per l’influenza suina sono circa 800 su 150.000 contagiati in tutto il mondo.

    In Italia ci sono all’anno circa 8500 decessi a causa della normale influenza.

    Siamo proprio sicuri sia necessaria una vaccinazione di massa preventiva (con tutte le controindicazioni e rischi che comportano i vaccini) e che questa eventuale scelta non vada (per l’ennesima volta) in contrasto con un articolo della nostra Costituzione?


    http://www.grillichioggia.it/2009/08/01/influenza-suina-il-vero-pericolo-e-la-vaccinazione-di-massa/

    Guarda caso la maggior parte del personale sanitario francese si rifiuta di fare questo vaccino (stiamo parlando di personale sanitario: gente che è a contatto con i malati,gente che se ne intende di vaccini,malattie;gente che le ha studiate....non parliamo del salumiere o dell'idraulico....).
    In America hanno vietato l'uso di squalene come coadiuvante mentre in Italia lo hanno mantenuto. Ma cosa può causare l'uso dello squalene?

    Lo squalene è un idrocarburo, un olio, abitualmente prodotto da molti organismi animali, tra cui quello umano. Per usi farmaceutici viene estratto dal fegato dello squalo.

    Il problema nasce quando viene inserito dall’esterno nel corpo con il vettore sbagliato. Di fatto viene usato come “adiuvante” della reazione immunitaria. Vale a dire che il suo scopo è quello di aumentare questa risposta. E come mai la aumenta? Semplice: perchè lo squalene, inserito appunto dall’esterno con’un iniezione, non viene riconosciuto come “proprio” dal sistema immunitario che parte alla carica.

    In questo articolo, il dott. Meryl Nass, riconosciuta autorità internazionale sull’antrace e vaccini relativi, spiega come lo squalene sia presente nel vaccino contro l’influenza porcella e ne disquisisce la possibile tossicità, spiegando anche come l’FDA da anni non approvi nessun farmaco o vaccino che lo contenga.

    Nello stesso articolo viene evidenziato come gli adiuvanti utilizzati da queste case farmaceutiche nel vaccino contro l’H1N1 (squalene incluso) siano stati da tempo relegati all’uso su persone sopra i 65 anni.

    Perchè in Europa questa restrizione non viene rispettata?

    Ma quali sono gli effetti collaterali per cui si sospetta che lo squalene iniettato sia fattore scatenante?

    O… beh, roba da nulla… avete presente la misteriosa sindrome di cui soffrivano i reduci della prima guerra nel golfo?

    Ecco: quelli erano soldati che erano stati trattati con un vaccino sperimentale contro l’antrace che conteneva squalene. Risultato? Stanchezza cronica, depressione, tendenze suicide, infertilità, impotenza ma soprattutto molti casi di infiammazione cronica delle articolazioni, meglio nota come artrite reumatoide, cosa che peraltro era già stata evidenziata come effetto collaterale nei ratti, motivo per cui lo squalene era stato messo al bando.

    Trovate tutti i dettagli in questo articolo di Alex Jones

    Eppure oggi tornano a volercelo iniettare.

    Se vi piace, fate pure…


    http://www.francescoamato.com/blog/2009/08/31/influenza-suina-lo-squalene-come-adiuvante-nel-vaccino-lo-hanno-usato-nella-guerra-del-golfo-ha-prodotto-artrite-reumatoide-e-altro/


    La differenza tra “squalene buono” e “squalene cattivo” dipende dal metodo attraverso il quale essa entra nel corpo.
    L’iniezione è una via d’ingresso anormale, che incita il sistema immunitario ad attaccare tutto lo squalene nel corpo, non solo quello contenuto nell'adiuvante.

    http://www.newmediaexplorer.org/rinaldo_lampis/2009/08/28/vaccinazioni_suine_perche_sono_un_pericolo.htm


    Ok,potrei anche scrivere cose a favore del vaccino perchè di effetti collaterali gravi magari ce ne saranno pochi ma se voi foste tra quei pochi che hanno effetti collaterali molto gravi o peggio mortali? Siamo davvero tutti disposti a correre questi rischi per un'influenza che al massimo (su un individuo sano) ti costringe a stare a letto per una settimana?


    _________________


    Remember In ricordo del nostro idolo

    stefanopunk ha scritto:Certe volte sono costretto a usare TARANTINO per SODDISFARMI più velocemente

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Ancora sull'influenza: ridicoli

    Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Dom Mar 26, 2017 12:10 pm